In corso le indagini della Polizia, coordinata dalla Procura della Repubblica di Matera, sulla violenza sessuale di gruppo ai danni di due minorenni che si sarebbe consumata nella notte tra il 7 e l’8 settembre scorso a Marconia di Pisticci. Un caso che ha sconvolto la piccola comunità lucana, di per sé non abituata a casi di cronaca, secondo quanto riportano i giornali locali.

La violenza sarebbe avvenuta durante una festa privata in una villa. Le due ragazze sono minorenni, inglesi, in vacanza in Basilicata. Secondo le prime ricostruzioni erano a Pisticci a casa di parenti di una delle due, figlia di famiglia di origine lucana. Hanno telefonato al 118 da casa chiedendo aiuto ai sanitari per le ferite riportate. Nella loro ricostruzione hanno raccontato di essere state invitate alla festa, di aver subito violenza e di esser state poi violentate. Sono state ricoverate all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera e poi dimesse.

La violenza sessuale di gruppo non è stata ancora verificata clinicamente. Dai segni sul corpo, scrive il Quotidiano del Sud, sarebbero chiare le violenze fisiche subite. Le indagini proseguono nel più assoluto riserbo. La Polizia, agli ordini del dirigente Domenico Di Vittorio di Pisticci e del capo della Mobile di Matera, Luigi Vessio, indaga raccogliendo testimonianze e incrociando gli elementi. Effettuata anche una verifica nella villa dove sarebbe accaduto il fatto. Secondo indiscrezioni gli avventori della festa avrebbero fatto uso di sostanze stupefacenti.

Redazione