Matrimonio omosessuale e aborto rappresentano il potere spirituale dell’Anticristo. E’ questo in sintesi il Ratzinger pensiero che emergerà in una biografia – Ein Lieben – scritta dal giornalista Peter Seewald uscita ufficialmente nelle scorse ore in lingua tedesca.

Le parole del Papa emerito, che dopo la rinuncia al pontificato (11 febbraio 2013) vive ritirato nel Monastero Mater Ecclesiae in Vaticano, sembrano destinate a far discutere. A rilanciarle è il sito americano conservatore LifeSiteNews (mentre in Italia è Repubblica) che in passato ha già attaccato più volte papa Francesco per la nuova linea adottata in Vaticano.

“Cento anni fa – afferma Benedetto XVI – tutti avrebbero considerato assurdo parlare di un matrimonio omosessuale. Mentre oggi, si è scomunicati dalla società se ci si oppone. E lo stesso vale per l’aborto e la creazione di esseri umani in laboratori”. E questo perché «la società moderna è nel mezzo della formulazione di un credo anticristiano” e “se uno si oppone viene punito dalla società con la scomunica”.

Per il papa emerito l’unica ‘soluzione’ resta la preghiera per aiutare la Chiesa universale “a resistere”. Nell’autobiografia ci sono critiche anche alla Curia romana accusata di ostracismo: “Non volevo semplicemente promuovere la purificazione nel piccolo mondo della Curia, ma della Chiesa nel suo insieme”.

Per Ratzinger “la crisi della fede ha portato anche a una crisi dell’esistenza cristiana”, facendo esplicito riferimento all’ideologia relativista che “tende ad escludere chi ha una concezione diversa da quella dominante”. È lì che si annida “l’inganno religioso supremo”, cioè “quello dell’Anticristo”.