Il personale medico torna nel mirino dei pazienti violenti. È accaduto in provincia di Napoli, dove i carabinieri della stazione di Giugliano in Campania hanno denunciato per violenza e lesioni a pubblico ufficiale un 51enne di Melito di Napoli. L’uomo si è recato al pronto soccorso di Giugliano in preda a una crisi convulsiva. 

Nell’attesa per essere visitato ha perso le staffe e ha aggredito il medico di turno prima con minacce e poi è passato ai fatti. Il 51enne ha sferrato sulla testa della dottoressa un’asta porta flebo facendola cadere a terra. Provvidenziale l’intervento dei Carabinieri che hanno denunciato l’uomo. La dottoressa, fortunatamente, se la caverà con 7 giorni di riposo

Altra aggressione è avvenuta invece all’ospedale di Frattamaggiore, sempre in provincia di Napoli. I carabinieri della locale stazione sono intervenuti perché un 17enne aveva aggredito i due infermieri di turno.

Il minore aveva una mano ferita e necessitava di cure. Nell’attesa, troppo tempo era trascorso a suo avviso, ha aggredito i 2 professionisti. I carabinieri lo hanno denunciato e affidato ai genitori. La mano del giovane è stata poi medicata.