Record di sbarchi nel giro di un giorno a Lampedusa. Undici barchini con circa 300 migranti a bordo sono stati soccorsi nelle ultime ore nel Mediterraneo per un totale di 26 sbarchi in 24 ore. Più di uno all’ora.

Continuano i giorni caldi di sbarchi: ieri anche un naufragio al largo della Libia. Gli ultimi barchini sono stati avvistati dalle unità Sar della Guardia Costiera che ha effettuato i trasbordi a largo dell’isola. Otre 300 persone. I migranti sono stati condotti sul molo Favarolo e trasferiti nell’hotspot di contrada Imbriacola. A questo punto la struttura supera i mille ospiti a fronte di una capienza di 192 posti.

Ancora in corso, riportano le agenzie, il conteggio dei migranti. La situazione appare esplosiva. E rischia di far riprendere lo scontro tra il comune, guidato da Totò Martello, e la Regione, dal centrodestra e dal governatore Nello Musumeci, e il governo. Musumeci il mese scorso aveva emesso un’ordinanza per svuotare tutti gli hospot e i centri d’accoglienza dell’isola e trasferire i migranti altrove. Una misura sollecitata dalla situazione fuori controllo e ingestibile, a detta del presidente, dalla sola regione. E complicata dall’emergenza covid.

I conflitti erano rientrati con una riunione a Palazzo Chigi di Martello e Musumeci durante la quale il premier Giuseppe Conte aveva assicurato il sostegno del governo e l’impiego di nuove navi quarantena per i migranti positivi.