Signor Ministro, lei conosce la fermissima opposizione dei penalisti italiani alla riforma della prescrizione che reca la Sua firma, e noi conosciamo la determinazione con la quale ella respinge ogni invito – anche interno alla Sua maggioranza – almeno di replicare un nuovo rinvio della entrata in vigore di quella norma né più né meno che per le stesse ragioni che la indussero a disporne il primo. Sappiamo anche che tale sua determinazione – e dei parlamentari 5 Stelle – è tale da consentirle di ignorare del tutto ben due appelli, sottoscritti da oltre 150 docenti di diritto penale, di procedura penale e di diritto costituzionale che già lo scorso anno e di nuovo oggi denunciano la gravità delle conseguenze connesse alla entrata in vigore della sua riforma. Prendiamo atto che per la Politica di questo Paese, ormai, l’opinione degli studiosi (del diritto, in questo caso), cioè di coloro sui cui libri e saggi si formano generazioni di magistrati, di avvocati ed ancora di docenti universitari, conta nulla rispetto alle più diffuse formule della comunicazione sui social e nei talk show.

Ma almeno la correttezza, completezza e trasparenza delle informazioni in possesso della sua Amministrazione, Signor Ministro, non vorrà negarcela! Il Movimento 5 Stelle ha sempre fatto, se mal non ricordiamo, del tema dell’accesso dei cittadini ai dati in possesso della Pubblica Amministrazione un cavallo di battaglia. Ebbene, in tema di prescrizione i dati diffusi annualmente dall’ufficio Statistica del Ministero di Giustizia sono già molto significativi (60% di prescrizioni maturano prima della udienza preliminare, altro 15% matura prima della sentenza di primo grado), ancorché –anche di questo dobbiamo prendere atto- inutilmente significativi. Ma nulla sappiamo di una pur doverosa disaggregazione di questi dati, che potrebbe da sola fornire una precisa informazione ai cittadini e, prima di essi, ai parlamentari chiamati a scelte decisive in questi giorni: quali sono i reati che si prescrivono, fase per fase?

CONTINUA A LEGGERE >>>