Da oggi all’aeroporto Capodichino di Napoli si condurranno tamponi molecolari ai passeggeri provenienti dall’estero. Particolare attenzione agli arrivi da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Impegnati nell’attività il personale medico dell’Usmaf, quello sanitario di tutte le Asl della Campania con il supporto dei volontari della Protezione civile regionale, del 118 e della Croce Rossa.

Dei 53 nuovi positivi riportati nel bollettino di ieri, 12 arrivavano dall’estero o avevano avuto contatti con precedenti casi di rientro. I passeggeri in arrivo dovranno compilare un modulo attraverso il quale si segnaleranno all’Asl di competenza. Poi dovranno sottoporsi al test e all’isolamento fiduciario. Previsto in 48 ore l’esito del tampone.

Sono 671 i positivi attualmente in Campania. L’indice Rt (relativo al periodo dal 10 al 16 agosto) è il quinto più alto d’Italia, dell’1,02. Nessun decesso e nessun guarito nel bollettino di ieri. Il trend dei contagi è in aumento nelle ultime settimane, come in tutta Italia. Crescono quindi i focolai. Nel casertano i positivi sono 90. Preoccupa in particolare il caso Roccamonfina (19 positivi) dove il cluster è stato causato dal rientro di tre ragazzi andati in vacanza in Grecia. A Sparanise verrà probabilmente chiuso il bar frequentato da uno di questi giovani. Situazioni simili si sono registrate a Teverola e ad Aversa.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati 440 i decessi nella regione, 5.456 il totale dei positivi.

Redazione