Un operaio di circa 50 anni è morto questa mattina, martedì 28 dicembre, a Roma dopo essere precipitato da un’impalcatura nei pressi del civico 177 di via Merulana, in pieno centro, lungo i rioni Monti e Esquilino. Inutili i soccorsi per l’uomo deceduto presumibilmente sul colpo.

Sul posto vigili del fuoco e poliziotti del commissariato Esquilino. Sono in corso verifiche sul ponteggio per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto.

“Ancora una tragedia sul lavoro. Questa mattina a perdere la vita un operaio caduto da un’impalcatura a via Merulana. In attesa delle indagini che accerteranno responsabilita’ e dinamiche dei fatti, voglio esprimere il mio cordoglio alla famiglia. Il numero ancora troppo alto di morti e incidenti sul lavoro impone a tutti noi un’attenzione particolare e una sensibilizzazione sui temi della sicurezza”. Lo afferma la presidente dell’Assemblea Capitolina, Svetlana Cell.

Lo scorso 11 dicembre un giovane operaio di 25 anni è morto in capannone industriale in via Leonardo Da Vinci, a Monterotondo, vicino Roma. La tragedia mentre il lavoratore era impegnato in alcuni lavori sulla grondaia. Precipitato dopo aver messo piede su un lucernario per Adrian Dragomir non c’è stato nulla da fare, il 25enne è morto sul colpo a causa delle gravi ferite riportate nella caduta.

Mentre era sul tetto, il 25enne avrebbe messo un piede su un lucernario per cause ancora in via di accertamento. La struttura ha però ceduto facendolo precipitare da un’altezza di circa 15 metri.

Nel novembre scorso, in due giorni persero la vita altrettanti operai. Si tratta di un operaio romano che stava montando un capannone ed è caduto da un trabattello alto tre metri sbattendo la testa. L’incidente in un circolo sportivo in via Cantelmo, in zona Gianicolense.

In precedenza il decesso di Catalin Dragos Purda, operaio rumeno di 41 anni che aveva quasi finito di montare il ponteggio su un palazzo che affaccia tra piazza Gregorio VII e via di Porta Cavalleggeri, quando ha perso l’equilibrio ed è scivolato dall’impalcatura cadendo dal secondo piano del palazzo: Catalin Dragos Purda è morto sul colpo.

 

Napoletano doc (ma con origini australiane e sannnite), sono un aspirante giornalista: mi occupo principalmente di cronaca, sport e salute.