Incidente mortale sul lavoro venerdì 10 alle 14 in un capannone industriale in via Leonardo Da Vinci, a Monterotondo, vicino Roma dove è morto un giovane operaio. La tragedia mentre il lavoratore era impegnato in alcuni lavori sulla grondaia. Precipitato dopo aver messo piede su un lucernario per Adrian Dragomir non c’è stato nulla da fare, il 25enne è morto sul colpo a causa delle gravi ferite riportate nella caduta.

L’intervento dei soccorritori intorno alle 14:00 del 10 dicembre in via Leonardo Da Vinci, nella zona industriale del comune della provincia nord della Capitale. Adrian Dragomir, residente a Monterotondo, stava riparando le grondaie di un capannone insieme ad i colleghi di una ditta incaricata per svolgere i lavori di manutenzione. Mentre era sul tetto, il 25enne avrebbe messo un piede su un lucernario per cause ancora in via di accertamento. La struttura ha però ceduto facendolo precipitare da un’altezza di circa 15 metri.

Nonostante l’intervento del 118 con l’eliambulanza i soccorritori intervenuti sul posto nulla hanno potuto per salvare la vita ad Adrian Dragomir, morto praticamente sul colpo. Sul posto per accertare l’accaduto sono quindi arrivati i carabinieri della stazione di Monterotondo e gli ispettori del lavoro della Asl territoriale di competenza.

Traslata la salma all’istituto di medicina legale de La Sapienza, il corpo dell’uomo è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Informata la procura di Tivoli. Accertamenti in corso da parte dei militari dell’arma della compagnia di Monterotondo.

Redazione