Victor Osimhen è positivo al coronavirus. Il calciatore è risultato contagiato dopo il tampone naso-faringeo molecolare effettuato dopo il suo rientro dalla Nigeria. A farlo sapere è il Napoli. L’attaccante nigeriano, 22 anni, è tornato nei giorni scorsi dal suo Paese natale. Nuova tegola per gli azzurri e per il calciatore, già costretto a un lungo stop a causa di un infortunio rimediato in nazionale lo scorso 13 novembre. Si era infortunato con la Nazionale: lussazione alla spalla. Il rientro era previsto a gennaio.

“Victor Osimhen è risultato positivo al tampone naso-faringeo molecolare effettuato ieri pomeriggio al suo rientro dall’estero. Il calciatore – si legge nella nota della società – è asintomatico e non ha incontrato il gruppo squadra”. Osimhen è l’acquisto più caro della storia del Napoli. L’attaccante è arrivato dal Lille la scorsa estate, pagato 70 milioni più dieci di bonus. Il suo impatto sulla squadra e sulla società è stato da subito positivo e determinante. Ha giocato otto partite segnando due gol.

 

È già polemica sul caso: sui social lo stesso calciatore aveva infatti condiviso un video in occasione della sua festa di compleanno, lo scorso 29 dicembre. Sulle immagini diffuse sull’account del giocatore si vede Osimhen ballare circondato da persone senza mascherina e senza distanze. Il Napoli è stato alle prese con diversi casi di contagio, alcuni dei quali alla base della querelle su Juventus-Napoli di inizio ottobre, rinviata dopo che la partenza degli azzurri per Torino era stata vietata da due Asl locali.

Antonio Lamorte