L’avvocato Gennaro Torrese è il nuovo presidente dell’Unione regionale dei fori della Campania. L’ex presidente dell’Ordine degli avvocati di Torre Annunziata sarà affiancato dai vicepresidenti Gaetano Paolino e Marcello Luparelli, dal segretario Arcangelo Urraro e dal tesoriere Giovanni Carini. «Sono felice – dichiara Torrese – e un po’ me l’aspettavo, alla luce della mia esperienza ventennale. Ringrazio i colleghi per avermi premiato con questo incarico”. L’Unione regionale interverrà nell’interlocuzione con le istituzioni forensi nazionali e con le forze politiche e governative per sostenere gli obiettivi dell’avvocatura campana. «La prima cosa da fare – spiega il presidente – è riaprire gli uffici giudiziari».

Torrese ha anche sottolineato l’urgenza che ha la giustizia di ripartire. «Il Paese si regge su due pilastri fondamentali: la giustizia e la scuola. Non possono essere entrambe ferme». Per il Tribunale il giorno concordato per indossare nuovamente la toga dovrebbe essere il 30 giugno. Ma questa è solo la prima della lunga lista di cose che l’Unione ha intenzione di fare. «Vogliamo che venga restituita dignità al ruolo del difensore nel processo – conclude Torrese – Bisogna rivedere i compensi e le modalità con le quali vengono erogati. E ancora, gli avvocati devono ricevere la remunerazione quando assistono, gratuitamente, persone in difficoltà economica».