Se il caldo dei giorni scorsi aveva asfissiato l’Italia, quello che ancora deve arrivare sarà ancora peggio. Lo annuncia il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, che segnala l’arrivo di alte temperature su tutto il centro sud “raggiungendo valori elevati nelle giornate di martedì 10 agosto e mercoledì 11 agosto, con valori, nelle località interne della Sicilia e della Sardegna, prossimi ai 45 gradi. Per questo servirà la massima attenzione e la collaborazione di tutte le istituzioni e dei cittadini ai quali “chiediamo la massima collaborazione e cautela” evitando ogni comportamento che possa generare incendi e segnalando tempestivamente anche roghi di piccola entità”.

Dunque è allarme incendi su tutta la penisola che le ondate di calore in arrivo potrebbero favorire. “È fondamentale tenere comportamenti corretti e segnalare immediatamente ogni piccolo focolaio”, dice Curcio lanciando l’appello a tutti per prevenire e combattere l’allarme roghi.

Abbiamo alle spalle giornate impegnative e drammatiche sul fronte della lotta agli incendi – dice – le temperature che ci attendono nei prossimi giorni ci impongono la massima attenzione” e per questo “è fondamentale evitare ogni comportamento che possa generare incendi e segnalare tempestivamente anche roghi di piccola entità”.

Il Dipartimento della Protezione Civile, insieme a tutto il servizio Nazionale e la flotta di Stato, conclude Curcio, è al lavoro “senza sosta per contenere i roghi che stanno interessando il Centro-Sud. Squadre a terra e canadair sono, anche oggi, fortemente impegnati in Calabria, regione dove purtroppo nei giorni scorsi abbiamo registrato due vittime. Non faremo mancare il nostro supporto alle regioni maggiormente colpite da questi eventi”.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.