Colpiva a bordo di uno scooter, ben vestito e con il volto coperto dal casco. La Polizia ha bloccato e denunciato il ladro seriale delle zone centrali di Roma.

Il suo modus operandi era sempre lo stesso. Si avvicinava ai tavoli esterni dei locali e, approfittando della distrazione delle persone intente a cenare o a prendere l’aperitivo, soprattutto donne, portava via le borse lasciate appoggiate su una sedia o appese alla spalliera. Il tutto in pochi istanti.

I fatti

L’uomo ha messo a segno diversi furti non solo durante la stagione estiva, ma anche nei mesi successivi soprattutto nelle ore serali. Il suo obiettivo erano i clienti dei vari locali dei quartieri Borgo Pio e Prati, seduti ai tavoli dei dehor esterni. In sella a uno scooter Sh Honda, risultato poi rubato, e indossando giacca e cravatta, l’uomo era diventato l’incubo dei residenti e dei proprietari di bar e ristoranti.

Gli investigatori del commissariato Prati, dopo vari appostamenti nelle zone del quartiere con i locali più frequentati nel weekend, hanno intercettato il ladro, intimandogli quindi l’alt. L’uomo, un 40enne capoverdiano, è riuscito però a fuggire, svicolando con lo scooter in mezzo al traffico.

Il giorno dopo i poliziotti in borghese hanno trovato il motociclo parcheggiato e si sono nascosti, fino a quando non sono riusciti a bloccarlo. L’uomo è risultato sprovvisto di documenti e, non avendo fornito delle spiegazioni in merito al mezzo rubato che stava utilizzando, è stato accompagnato negli uffici di polizia. Dopo gli atti di rito, è stato denunciato in stato di libertà.

Il bottino recuperato

Gli agenti hanno sequestrato alcune borse e materiale riconducibile alle vittime dei diversi furti e stanno inoltre effettuando ulteriori accertamenti per verificare se il 40enne è l’autore anche di altri furti denunciati nelle zone di Prati, Borgo Pio e aree limitrofe. Ad oggi sarebbero circa una decina, ma il numero sembra destinato a salire.

Roberta Davi