Giornata complicata quella tra Camera e Senato, dove l’informativa del premier Giuseppe Conte sulle misure prese dal governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus ha provocato reazioni forti. In mattinata era scoppiata la bagarre per l’intervento del deputato del M5S Riccardo Ricciardi contro il sistema sanitario lombardo, sostenendo che chi attacca il governo sulle misure anti-Covid “propone modello il Lombardia”.

Parole durissime che hanno provocato la reazione dell’opposizione di centrodestra, tanto da costringere il presidente della Camere Roberto Fico a sospendere la seduta visto che alcuni parlamentari leghisti avevano lasciato il proprio posto per raggiungere la base dell’emiciclo, la zona da cui parlava Ricciardi.

Al Senato è andata in scena la ‘seconda parte’ della bagarre. Il caso è scoppiato durante l’intervento di Matteo Salvini, il leader della Lega interrotto dalle risate di alcuni senatori. Risate che non sono sfuggite all’ex ministro, infuriato: “Qui c’è gente che ride. Lei prima di ridere porti rispetto a chi sta a casa. Lei se ha tanto da ridere vada al bar per rispetto di chi a casa sta soffrendo. Se ha da ridere, vada a Villa Borghese per rispetto degli italiani e dell’Italia”. L’aula di palazzo Madama esplode con la presidente Elisabetta Alberti Casellati costretta a intervenire: “Abbiate rispetto delle opinioni altrui, questo è il principio della democrazia…Stia seduta e si metta la mascherina”, è stato “l’ordine” della Casellati.