Sono circa 500mila, quasi il 50%, tra docenti e personale scolastico ad essersi sottoposti al test sierologico per il covid-19 e di questi il 2,6% (circa 13mila persone) è risultato positivo e non prenerà servizio fino a quando il tampone non darà esito negativo.

Questi i dati, diffusi dal Tg1, dell’ufficio del Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri che aveva avviato nelle settimane scorse la campagna con la distribuzione di due milioni di test agli istituti scolastici.

Il resoconto non tiene in considerazione circa 200mila tra docenti e non docenti del Lazio in quanto la regione governata da Nicola Zingaretti sta operando in maniera autonoma.

Alla data di ieri la regione più virtuosa era la Lombardia, con il 70% di test effettuati mentre all’ultimo posto c’era la Sardegna con solo il 5% del personale che si è sottoposto ai test. Entro il 24 settembre dall’Ufficio del commissario stimano che la percentuale possa salire al 60-70%.