Una gioia un po’ troppo grande per un tifoso del Napoli che ieri, al gol vittoria degli Azzurri contro la Juventus, ha rischiato grosso. È successo a Secondigliano, Napoli nord, viale dei Pianeti. Un uomo ha sofferto un arresto cardiaco proprio mentre stava esultando per il gol di Kalidou Koulibaly, quello del 2 a 1 che ha completato la rimonta del Napoli ai danni dei bianconeri. Una vittoria, quella allo Stadio Diego Armando Maradona di Fuorigrotta, che mette gli Azzurri in testa alla classifica e i bianconeri a meno otto punti.

Intorno alle 19:50, proprio poco dopo l’84esimo in campo, il 118 di Scampia veniva allertato per un Codice Rosso. La vicenda è stata raccontata sulla pagina Facebook di Nessuno Tocchi Ippocrate, l’organizzazione che si occupa di denunciare e monitorare le violenze e gli abusi ai danni del personale sanitario nel capoluogo campano. Questa volta la pagina riporta una storia a lieto fine. “Mentre l’ambulanza raggiunge il target, la centrale operativa del 118 guida i parenti nelle manovre salvavita … il 118 è sul posto in 8 minuti circa.

I sanitari Proseguono il blsd (manovre di primo soccorso con defibrillatore, ndr) per circa 20 minuti durante i quali vengono erogati 3 shock del DAE ed infuse 4 fiale di adrenalina. Il paziente riprende respiro spontaneo e polso carotideo!”. L’uomo, 75 anni, viene quindi soccorso e portato in ospedale, al Cardarelli, vivo. L’ambulanza della postazione Scampia prosegue il suo turno lasciando il paziente in pronto soccorso vigile e cosciente.

“Secondo il racconto dei familiari sembra che F.V. Stesse esultando per il goal del Napoli contro la Juventus ed improvvisamente è sbattuto al suolo!”, si legge ancora nel post. Un malore sul quale si può anche sorridere grazie all’intervento dei sanitari e al lieto fine. Il Napoli ha vinto per 2 a 1, in rimonta sui juventini: dopo l’errore di Manolas che ha regalato il gol di Morata, Politano e Koulibaly hanno completato la rimonta. Gli Azzurri sono al momento l’unica squadra a punteggio pieno in Serie A.

 

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.