Giuseppe Perrino era in campo per ricordare il fratello Rocco, morto a 24 anni, all’improvviso, tre anni fa. Durante la partita commemorativa il 29enne si è accasciato a terra. Niente da fare per i soccorritori. La tragedia si è consumata ieri sera, a Poggiomarino, comune in Provincia di Napoli. Ha sconvolto la comunità e le società nelle quali il 29enne aveva giocato.

Perrino cresciuto nelle giovanili del Parma e aveva militato in Lega Pro per l’Ebolitana. Aveva collezionato presenze con la maglia della Nazionale under 21 di Lega Pro. Aveva giocato tra terza divisione e Serie D nel Sapri, Bellaria, Vigor Lamezia, Battipagliese, Scafatese, Turris, Real Poggiomarino, Pimonte e Solofra.

Il fratello di Giuseppe si chiamava Rocco. Era il 2018 quando, a soli 24 anni, è morto mentre si stava allenando in bicicletta. La partita di calcetto, ieri sera, si giocava a Poggiomarino proprio per ricordare il 24 enne. Un torneo di calcetto per omaggiare giovani atleti scomparsi, ieri dedicato a Rocco Perrino. Un’occasione per ricordare e per incontrarsi tra amici. Proprio però quando la partita stava entrando nel vivo, il 29enne si è fermato e si è accasciato a terra, forse svenuto. Gli amici lo hanno subito soccorso e in pochi minuti sono intervenuti i sanitari del 118. Inutile però l’intervento del 118. Il calciatore era già morto.

Sul posto, al Centro Sportivo Football Cangianiello in via Alessandro Manzoni, sono intervenuti i carabinieri. Secondo Il Mattino il giovane ha sofferto un arresto cardiaco. La salma è stata sequestrata e portata nell’obitorio di Castellammare di Stabia per l’esame autoptico, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Poggiomarino è sconvolta. Il mondo del calcio sta esprimendo in queste ore il suo cordoglio per la morte di Perrino. Diverse squadre nelle quali aveva militato il 29nne stanno tributando un omaggio. Il cordoglio del Real Poggiomarino: “Un dolore immenso ha sconvolto tutta Poggiomarino per la prematura scomparsa di Peppe Perrino, che ha vestito da Poggiomarinese i nostri colori, nel campionato di Promozione, qualche anno fa. Un destino crudele, l’ha strappato dai suoi cari, proprio giocando a calcio, la cosa che più amava. Il Real Poggiomarino tutto esprime le sue sentite condoglianze e il grande strazio che ha generato la dipartita di questo ragazzo, nostro amico prima che calciatore”. La nota della Turris di Torre del Greco: “Una tragedia nella tragedia quella che ha portato via Giuseppe Perrino (classe 1992), vittima di un malore durante una partita organizzata in memoria del fratello scomparso nel 2018. Perrino aveva militato anche nella Turris (serie D, stagione 2015-2016). La S.S TURRIS CALCIO formula sentite condoglianze alla famiglia”.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.