Un uomo si è volontariamente tagliato i polsi e si è poi lanciato dalla finestra della sua abitazione, al quinto piano di un palazzo in via Paolo de Matteis nel quartiere Secondigliano di Napoli. Come segnalato su Facebook dall’associazione Nessuno tocchi Ippocrate, il fatto è avvenuto intono alle 14 e la postazione 118 India di Piazza Nazionale è corsa immediatamente sul posto.

Lì ha trovato l’uomo, un 38 enne, incastrato tra alcune lamiere: aveva infatti terminato la sua caduta su una struttura di acciaio posta su un terrazzo privato al primo piano dell’edificio.

Dopo averlo immobilizzato con spinale collare e steccobenda ed aver inserito l’accesso venoso il team di soccorso ha trasportato il paziente in codice rosso all’ospedale Cardarelli. Tra le segnalazioni sui social dell’associazione che si cura di promuovere e difendere l’operato del 118 a Napoli, anche alcuni abusi recenti.

Due giorni fa un’ambulanza è stata allertata “per scherzo” e inviata a casa di un uomo nel quartiere Vomero in cui però non c’era nessuna emergenza. Ancora il giorno prima è arrivata una segnalazione per alcuni insulti e minacce ricevuti dai soccorritori per aver parcheggiato il mezzo di soccorso davanti al portone di un palazzo in una strada stretta, ostruendo il passaggio alle altre auto.