Un giovane di 18 anni ha investito sei persone, uccidendo una ragazza di 27 anni e ferendo in modo grave un uomo e una donna. Quest’ultima, al settimo mese di gravidanza, ha dato alla luce la figlioletta e ora lotta tra la vita e la morte. E’ il drammatico bilancio di un incidente avvenuto la notte scorsa a San Gennaro Vesuviano, comune in provincia di Napoli, che ha visto il ragazzo alla guida perdere il controllo dell’auto e travolgere sei persone che stavano chiacchierando davanti a un negozio.

In corso di accertamento le cause che hanno provocato la tragedia. Il 18enne, incensurato, è risultato negativo ai test alcolemici e tossicologici ed ora è ai domiciliari in attesa di giudizio dopo l’arresto per omicidio stradale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano insieme a quelli del Nucleo Radiomobile della compagnia di Nola.

Secondo una prima ricostruzione, il giovane la notte scorsa era alla guida di un’utilitaria in compagnia di un amico. Stavano percorrendo via Ottaviano a San Gennaro Vesuviano quando improvvisamente ha perso il controllo dell’auto ed ha investito sei persone che stavano chiacchierando davanti ad un negozio.

A perdere la vita la 27enne Natalia Boccia che è deceduta durante il trasporto all’ospedale di Nola. In prognosi riservata ed in pericolo di vita risulta essere la 34enne Pasqualina Boccia. La donna – al settimo mese di gravidanza – ha dato alla luce una neonata che ora è in terapia intensiva all’ospedale di Sarno. L’altro ragazzo vittima dell’investimento e in pericolo di vita presso l’ospedale di Castellammare di Stabia è il 32enne Giacomo Muoio.

Gli altri tre ragazzi della comitiva non sono fortunatamente in pericolo di vita ma comunque in prognosi riservata e ricoverati negli ospedali di Nola. I Carabinieri hanno sequestrato l’autovettura (con tutti i documenti in regola) e sono in corso gli accertamenti per ricostruire quanto avvenuto. Il 18enne è risultato negativo ai test alcolemici e tossicologici ed ora è ai domiciliari in attesa di giudizio.

AGGIORNAMENTO – Travolge sei persone sul marciapiede: muore Natalia, in fin di vita sorella, cognato e neonata