Un nuovo incredibile traguardo per Elon Musk. L’estroverso imprenditore americano fondatore della Tesla, società produttrice di auto elettriche, ha visto il suo ‘gioiello’ diventare oggi la prima società società automobilistica del mondo per valore azionario, superando i giapponesi di Toyota.

Tesla ha infatti raggiunto un valore in borsa di 207,2 miliardi di dollari (circa 183 miliardi di euro), superando la capitalizzazione di mercato di Toyota (leader mondiale per numero di veicoli) che è di 201,9 miliardi di dollari, circa 179 miliardi di euro.

Il successo della società automobilistica americana, nota per vendere esclusivamente auto elettriche, è considerato da diversi analisti finanziari come “a rischio bolla”. Nell’ultimo anno infatti il valore di una singola azione Tesla è passato dai circa 230 dollari ai 1.100 di questo mercoledì, nonostante i dati su produzione e vendita notevolmente inferiori a quelli della concorrenza delle altre case automobilistiche.  Al momento del debutto nel listino americano Nasdaq, avvenuto il 29 giugno 2010, il prezzo per azione era di 17 dollari.

Il fondatore di Tesla Elon Musk

Nel primo trimestre del 2020 Tesla ha prodotto infatti 103mila veicoli, contro i 2,4 milioni prodotto dai giapponesi di Toyota. Numeri che non hanno scoraggiato gli investitori, che puntano in particolare sul brand sempre più forte della società automobilistica e sui grandi passi in avanti dalle auto a batteria, sempre più performanti, oltre che ad una gamma di modelli più varia ed adeguata alle tasche di (più o meno) tutti.