Attesa a Cape Canaveral dove è previsto per oggi il lancio della capsula Crew Dragon che riporterà nello spazio gli Stati Uniti dopo nove anni dall’ultima missione con equipaggio a bordo. La missione – battezzata Demonstration Mission 2 (Demo-2) – è frutto di una collaborazione tra la Nasa e la società privata SpaceX di Elon Musk. Il missile Falcon9 partirà dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center in Florida e porterà sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) gli astronauti della Nasa Doug Hurley e Bob Behnken. Dalla stessa piattaforma erano partiti i lanci del progetto Apollo, quelli che portarono per la prima volta l’essere umano sulla Luna.

(Bill Ingalls/NASA via AP)

Le condizioni meteo sono accettabili, secondo i meteorologi, e quindi sono aumentate del 60 per cento le probabilità che stasera, alle ore 22:33 italiane, verrà eseguito il lancio.L’aggancio con la Stazione Spaziale Internazionale (Iss) dovrebbe verificarsi dunque alle 17:30 di domani, giovedì 28 maggio. L’altra finestra di lancio era stata prevista per sabato 30 maggio, con aggancio il giorno successivo alle 14:20. Scopo della missione è verificare l’efficienza dei sistemi della navicella Crew Dragon e trasportare gli astronauti sulla Iss. Con questo lancio SpaceX potrà ottenere la certificazione della Nasa per i voli con euipaggio a bordo da e verso la Stazione Internazionale.

Il veicolo viaggerà in orbita a una velocità a 27mila chilometri orari. L’aggancio, cosiddetto docking, è previsto in circa 19 ore e dovrebbe essere automatico, anche se gli astronauti potranno intervenire in casi di malfunzionamento. Sulla Stazione spaziale Hurley e Behnken si uniranno all’equipaggio a bordo ed effettueranno esperimenti in assenza di gravità. Da nove anni il presidio umano sulla Iss è stato garantito dalla sola navicella russa Sojuz. 

La diretta streaming dell’evento è disponibile sulla pagina di Space X a questo link.