L’accordo è ‘formalizzato’ con una foto postata poco prima delle 19 di mercoledì sul profilo di Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria e leader di Cambiamo, col sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.

Nasce Coraggio Italia, nuovo rassemblement centrista che debutterà oggi in Parlamento, con l’inaugurazione nella nuova Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, in via di Campo Marzio.

Un progetto politico che guarda al centro, un ‘settore’ già ingolfato di altri partiti come +Europa, Azione, Italia Viva e lo stesso Cambiamo di Voti, base di partenza per la nuova ‘Cosa’ centrista.

Ma Coraggio Italia sembra in particolare il trampolino di lancio per le ambizioni politiche nazionali del sindaco di Venezia Brugnaro, che da tempo mostra interesse per Roma. 

Gruppo parlamentare che dovrebbe contare su 24 deputati, lasciando il segno in particolare su Forza Italia, dal partito azzurro e da Cambiamo di Toti arriva gran parte della ‘forza’ parlamentare di Coraggio Italia: tra i nomi spiccano quelli di Biancofiore, Baratto, Mugnai, Marin, Dall’Osso e Biasotti, tutti fuoriusciti dalle fila di Forza Italia che perde complessivamente 12 deputati.

A questi si aggiungeranno gli attuali deputati di Cambiamo e qualche ex Movimento 5 Stelle. In Senato invece sarebbero sette gli aderenti alla nuova componente, non ancora matura per raggiungere quota 10, necessaria per costituirsi gruppo.

Un duro colpo per gli azzurri benché il nuovo progetto politico, che mira a dare voce ai liberali e moderati non sufficientemente rappresentati nel centrodestra. A proposito di Brugnaro, fu proprio Berlusconi ad incoronarlo qualche anno fa come  leader di ‘l’Altra Italia’, idea che poi non fu più realizzata.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia