«Il centrosinistra non ha un candidato a Roma, Torino, Bologna, Napoli, ma il problema ce l’ha il centrodestra. Avremo una riunione lunedì prossimo per mettere a posto le cose». Lo ha sottolineato il leader della Lega, Matteo Salvini, durante una conferenza stampa alla Camera per la presentazione delle proposte del partito al tavolo della riforma fiscale, in merito alla scelta dei candidati sindaco della coalizione per le prossime elezioni Amministrative. Il vertice di lunedì sarà tra Salvini e Meloni per mettere a punto la squadra e trovare un candidato forte per fronteggiare la Raggi. Il no definitivo di Bertolaso non è stato preso affatto bene dalla coalizione: per questo, anche in luce del rifiuto di Albetrtini a Milano, si sta pensando di abbandonare la scelta civica per tornare a una guida politica.
SCELTA POLITICA
In queste ore è spuntato prepotentemente il nome di Maurizio Gasparri  come candidato unitario del centrodestra per il Sindaco di Roma. Esperto conoscitore di Roma e della macchina politica romana è visto molto bene sia dalla Lega che dalla stessa Giorgia Meloni. Un colonello ex An, visto benissimo anche dai forzisti. E poi Gasparri è uno che su Roma c’è sempre stato. E sul territorio.

Franco Pasqualetti