I democratici potrebbero veder bocciata già oggi la mozione di impeachment del presidente Donald Trump per ascoltare nuovi testimoni, dopo la decisione del senatore repubblicano Lamar Alexander del Tennessee che ha detto che si opporrà. Il Senato probabilmente voterà presto per assolvere Trump. Il voto di Alexander era tra quelli necessari per far passare la mozione.

La senatrice repubblicana Susan Collins del Maine ha affermato che voterà a favore, ma numeri alla mano potrebbe non bastare. I democratici devono avere dalla loro parte quattro senatori del GOP per convocare nuovi testimoni. Altrimenti, il processo potrebbe concludersi subito con l’assoluzione.

I DEM CHIEDONO UNA SETTIMANA DI TEMPO – Impiegare solo una settimana per le deposizioni di nuovi testimoni, per non allungare i tempi del processo per impeachment a Trump. È la proposta del deputato Adam Schiff, che guida l’accusa per i democratici. “Diamo al paese un processo di cui poter essere orgogliosi”, ha affermato, sottolineando che gli americani sanno cosa serve per un processo equo.

POMPEO IN UCRAINA: “SOSTEGNO USA NON VACILLERA’” – “Oggi sono qui con un messaggio chiaro: gli Stati Uniti considerano la battaglia ucraina per la libertà, la democrazia e la prosperità coraggiosa”. Lo ha dichiarato il segretario di Stato americano Mike Pompeo in una conferenza stampa a Kiev con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, citato dai media americani. “Il nostro impegno a sostenerla non vacillerà”, ha rimarcato, l’Ucraina è un “baluardo tra libertà e autoritarismo nell’Europa orientale”. “Non credo che queste relazioni amichevoli e cordiali siano state influenzate dal processo di impeachment del presidente” Trump, ha poi aggiunto Pompeo rispondendo ai cronisti

Redazione