Ha ucciso il compagno della madre con una coltellata al petto. È stato fermato nella notte dai carabinieri della stazione di Bacoli, nel Napoletano, che hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto emesso dal pubblico ministero per omicidio aggravato, un 30enne del posto.

Danilo Iliano, operaio e incensurato, affetto da disturbi psicotici, è ritenuto gravemente indiziato di aver ucciso con una coltellata al petto Luciano Caronte, 59enne compagno della madre dell’arrestato. Il 30enne è stato trasferito nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

Come ricostruito dai carabinieri, Iliano ha ferito mortalmente il compagno della madre nell’appartamento di via Roma dove i due vivevano con la donna e l’altra figlia di lei. La vittima è stata trovata riversa a terra dai carabinieri, allertati da una telefonata al 112. Caronte è deceduto durante le operazioni di rianimazione da parte del 118: presentava una ferita da arma da taglio al centro del petto, probabilmente inferta da un coltello da cucina.