Una domenica durissima, se le previsioni dovessero essere rispettate. È quella che aspetta Venezia, ancora alle prese con l’alta marea che nei giorni scorsi ha provocato danni per milioni di euro, danneggiando anche la Basilica di San Marco.

Secondo l’ultimo bollettino del Centro Maree, aggiornato alle 7.46, a Venezia durante la notte i valori osservati di pressione e vento sono stati diversi da quanto previsto e hanno fatto registrare livelli di marea più contenuti rispetto a quelli attesi. Le nuove previsioni meteo, però, ipotizzano un rinforzo dello scirocco tra le ore 11 e le 14. Si conferma la possibilità di registrare un valore di 155/160 cm di acqua alta attorno alle 13 di oggi.

La macchina dell’emergenza intanto si è messa in moto dopo l’ordinanza firmata dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. Nel documento, che segue lo schema indicato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ci sono venti milioni di euro per il primo ristoro dei danni, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro nominato commissario straordinario e soprattutto la sospensione dei mutui per un anno.

Redazione