Gioele era in auto con la madre quando Viviana Parisi è uscita dall’autostrada Palermo-Messina per recarsi a Sant’Agata di Militello. E’ quanto si evince dalla visione di un filmato registrato da una telecamera privata nel paese della costiera Tirrenica. Lo conferma il procuratore di Patti, Angelo Cavallo.

Inizia così a farsi luce sul mistero che avvolge Viviana e Gioele, prima scomparsi nel nulla il 3 agosto scorso dall’autostrada Palermo-Messina, poi è stato ritrovato il cadavere di lei nel bosco di Caronia. Si cerca ancora disperatamente il piccolo in ogni dove. Il filmato inizia a dare risposte sui 22 minuti del buco sulla ricostruzione dei fatti: la donna passò per il casello autostradale in entrata e uscita, ma di quel pugno di minuti sin ora non si sapeva nulla.

“Abbiamo acquisito un video a Sant’Agata di Militello – spiega il magistrato – in cui si vedono la mamma e il bambino. E’ un punto importante per il proseguo delle indagini”. Dunque quando Viviana ha fatto l’icidente era in compagnia di Gioele. Confermata dunque la versione dei testimoni che l’hanno vista allontanarsi con il bimbo in braccio.