Michele Rech, in arte Zerocalcare, è pronto per una nuova serie su Nextlix. Il fumettista romano, reduce dal successo clamoroso proprio sulla piattaforma streaming di ‘Strappare lungo i bordi’, ha annunciato oggi di essere al lavoro su una seconda serie animata per il colosso americano.

Zerocalcare lo ha spiegato questa mattina, in occasione dell’apertura dell’ufficio di Netflix Italia a Roma. “È un nuovo progetto più lungo, con lo stesso numero di puntate ma vicine al formato di una serie tradizionale. La prima serie a me serviva per prendere le misure con questo mezzo, ora posso approfondire alcuni aspetti”, sono le parole del fumettista.

Una serie “tutta nuova”, non una ‘semplice’ seconda stagione di ‘Strappare lungo i bordi’. Annuncio poi confermato anche con un video pubblicato da Netflix sui propri canali social. “Posto che eviterei di cantare vittoria e comunque tanto non posso dire niente, pare che stiamo affà una cosa nuova“, commenta Michele nel video postato dalla piattaforma di streaming.

Il fumettista ha confessato, scrive Repubblica, di aver continuato a lavorare con Netflix “perché mi hanno lasciato tutta la libertà creativa, che è importante”.

La nuova serie di Zerocalcare sarà prodotto da Movimenti Production in collaborazione con Bao Publishing. Una produzione nuova come nuovo sarà anche il formato, con sei episodi da circa mezz’ora.

È un nuovo progetto più lungo, con lo stesso numero di puntate ma vicine al formato di una serie tradizionale. La prima serie a me serviva per prendere le misure con questo mezzo, ora posso approfondire alcuni aspetti. Come mi sto trovando? Che ne so…”, ha spiegato Zerocalcare durante l’inaugurazione degli uffici Netflix di Roma.

Titolo e data uscita non sono stati ancora annunciati ma Netflix, per soddisfare un po’ di curiosità dei fan, scrive che “in questo nuovo progetto animato, Zerocalcare torna con tutto il suo mondo narrativo, il linguaggio unico ed i suoi personaggi inconfondibili in sei episodi da mezz’ora”.

Avatar photo

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.