Numeri che salgono e che preoccupano. Sono quelli dei nuovi contagi in Campania per il Covid-19: nel bollettino odierno diffuso dalla Regione si sfiorano i tre zeri nel computo dei nuovi casi, che sono ben 959 a fronte dei 29.372 tamponi processati.

Ne deriva che l’indice di contagio è pari al 3,2%, in salita rispetto al 2,9 di mercoledì. Sei invece i decessi registrati per Coronavirus, di cui tre ultime 48 ore e 3 in precedenza, ma registrati ieri.

Quanto alla pressione sul sistema sanitario regionale, sono 17 i posti letto occupati nelle terapie intensive (656 il totale dei disponibili); 290 i posti letto di degenza occupati (3.160 il totale dei disponibili).

Numeri che non si vedevano da sei mesi: era infatti il 14 maggio quando in Campania, per l’ultima volta, si registrano i tre zeri di contagi. In quella giornata furono 1118 i nuovi contagi in Regione (con 23.202 tamponi processati).

Che la situazione stia peggiorando lo attesta anche il report settimanale della Fondazione Gimbe che analizza l’andamento dell’epidemia. In Campania, nella settimana che va dal 3 al 9 novembre, l’aumento dei casi a registrare un preoccupante +17,5%, mentre i casi attualmente positivi sono 186 per 100.000 abitanti.

I nuovi casi per 100.000 abitanti dell’ultima settimana suddivisi per provincia vedono Napoli con 84, Caserta 81, Salerno 68, Avellino 58, Benevento 43. Grazie all’andamento della campagna vaccinale i posti letto occupati in area medica (8%) e in terapia intensiva (3%) occupati da pazienti positivi al Covid-19 sono sotto la soglia di saturazione.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia