Prova annullata e tanto sconforto. I 1500 candidati al concorso al Comune di Roma, convocati ieri mattina 25 giugno alla Nuova Fiera di Roma, per partecipare all’ultima sessione di prove dedicata al profilo professionale di Funzionario Amministrativo hanno ricevuto una spiacevole sorpresa: concorso sospeso e posticipato al 5 luglio. Motivo? Nel test c’erano due risposte identiche a una domanda.

 

LA VICENDA

La prova aveva preso il via senza registrare problemi. I candidati con i cognomi dalla D alla E si sono presentati come da cronoprogramma alle 8,30 al padiglione 3, muniti di referto del tampone negativo al Covid-19, manuali, documenti e tanta speranza. Poi la registrazione, la consegna del tablet e l’inizio del test alle 10.30.

 

Nell’arco di mezz’ora, i vigilanti hanno annullato la prova, dopo che un candidato ha segnalato la presenza di due risposte identiche per lo stesso quesito. A nulla è servito l’intervento della commissione, che non ha potuto inserire e registrare sul dispositivo digitale, fornito ai candidati, il codice per generare un’altra test con diverse domande. All’inizio della prova, infatti, è stata scelta a sorte una delle tre buste con le 60 domande e un codice da inserire nel tablet, su cui è poi comparso il test.

 

LA RABBIA DEI PARTECIPANTI

Saranno solo 100 i profili che risulteranno idonei per lavorare negli uffici di Roma Capitale. Ma la rabbia monta tra i tanti candidati che sono arrivati a Roma da tutta Italia. Molti si domandano come sia stato possibile un errore simile, ma tanti si lamentano per i soldi spesi per i viaggi e per i tamponi per il Covid-19. Non è previsto alcun rimborso per gli sfortunati che, tra qualche giorno, sperano di poter sostenere nuovamente il test.

Serena Console