Da 120mila euro a quasi un milione di euro. E’ il decollo della bolletta del gas denunciato dall’imprenditore Francesco Franzese, amministratore delegato della Fiammante, azienda di passate di pomodoro tra le più famose in Italia con sede a Buccino, in provincia di Salerno. “Mentre i nostri politici litigano per una poltrona calda, gli imprenditori sono lasciati soli in mezzo alla giungla energetica. Per lavorare 15 giorni di luglio, mi tocca pagare una bolletta di gas di 978.000,00 a fronte di circa 120.000 dello scorso anno (per 20 giorni di lavoro) Non era meglio andare al Mare?” scrive sui social Franzese dopo la bolletta da record che ora sarà chiamato a pagare.

L’imprenditore pubblica la fattura dello scorso anno, relativa allo stesso periodo (mese di luglio) con un rincaro quasi decuplicato e dovuto, oltre a consumi sicuramente più elevati, al rincaro per la crisi energetica in atto. Si tratta, tuttavia, solo di una delle numerose voci messe a bilancio che quest’anno hanno subito aumenti esorbitanti: dalle scatole al pomodoro, passando per i trasporti. Una situazione insostenibile che la politica, con grande irresponsabilità, ha deciso di non affrontare per il momento, facendo cadere il governo e dando vita a nuove elezioni che, se tutto andrà bene, vedranno il prossimo esecutivo operativo entro la fine del 2022.

Una bolletta da quasi un milione di euro dovuta alla crisi energetica relativa alla guerra tra Russia e Ucraina che va avanti dalla fine dello scorso febbraio. Aumenti che a settembre saranno più chiari a tutti i cittadini italiani, distratti in questo periodo dalle vacanze estive. Numerosi i commenti di solidarietà che l’imprenditore Franzese ha ricevuto. C’è chi, inevitabilmente, sottolinea che “adesso toccherà loro aumentare i prezzi di 5/6 volte. Una confezione di passata di pomodoro da 0,50 arriverà a 3 euro come nulla fosse”.

Altri invece chiedono all’imprenditore di mostrare il retro della fattura, ovvero la parte relativa ai consumi. “Che i costi del gas siano aumentati questo è sicuro. Ma sarebbe bello che riportasse: i volumi dei prodotti del 2022 vs 2021, il fatturato luglio 2022 vs 2021, il numero dei dipendenti luglio 2022 vs 2021. Per avere una informazioni completa” scrive un utente.

 

 

Redazione