Oltre 15 milioni di caffè e per clienti anche Capi di Stato. È morto a 75 anni Giovanni Fummo, storico barista del Caffè Gambrinus, il noto locale nel centro di Napoli, a Piazza Trieste e Trento, con affaccio su Piazza del Plebiscito e su via Chiaia. Una vera e propria istituzione del locale tra i primi dieci Caffè d’Italia e parte dell’Associazione Locali Storici d’Italia. A dare la notizia lo stesso Gambrinus con un post sulla pagina Facebook ufficiale.

“Punto di riferimento della clientela e delle nuove leve, nel corso della sua carriera ha preparato oltre 15 milioni di caffè in 60 anni di carriera”, si legge sulla pagina del Caffè. Al traguardo dei 12 milioni al Gambrinus fu organizzata per lui una festa. Fummo era originario dei Quartieri Spagnoli. Aveva cominciato da bambino: aveva solo sette anni e portava i caffè negli uffici e nei negozi della zona. Erano altri tempi.

Quattro i Presidenti della Repubblica che ricordava di aver incontrato e salutato con una stretta di mano: Oscar Luigi Scalfaro, Francesco Cossiga, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. Il cliente che ricordava con più ammirazione, e che aveva apprezzato di più, era stato Francesco Cossiga. Fu sempre lui a preparare l’espresso speciale per Bill Clinton, quando l’allora Presidente degli Stati Uniti arrivò a Napoli per il G7, nel 1994. E perciò viene ricordato come il “barista dei Presidenti”.

Fummo era andato in pensione da qualche anno. Il cordoglio espresso dal Caffè Gambrinus. Le famiglie Sergio e Rosati e tutti i dipendenti del Gran Caffè Gambrinus si uniscono al dolore della famiglia di Giovanni Fummo, da alcuni anni in pensione, e ne ricordano le doti professionali e morali che nel corso della sua carriera ha sempre trasmesso con abnegazione e affetto”. A piangere il 75enne anche diversi clienti che sulla pagina del locale storico stanno ricordando la gentilezza e la professionalità di Fummo.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.