Era un poliziotto, un tutore della legge ma anche un’artista Pasquale Apicella, l’agente di 37 anni morto a Napoli la scorsa notte nel tentativo di bloccare la rapina gli autori di un tentato furto in banca. Agente scelto, in servizio a Napoli al commissariato di Secondigliano, Apicella era intervenuto poco dopo le 4 insieme ai colleghi dopo la segnalazione di un furto in un istituto di credito in via Abate Minichini, nella zona di piazza Carlo III. L’auto dei ladri si era già allontanata dalla banca e aveva imboccato contromano via Calata Capodichino per dileguarsi quando ha impattato frontalmente contro la volante della polizia, uno scontro fatale per l’agente Apicella, morto durante il trasporto in ospedale. Un impatto così violento da sbalzare l’agente fuori dall’abitacolo, mentre un secondo poliziotto, Salvatore Colucci, è rimasto ferito, fortunatamente in modo lieve. Due dei ladri, di nazionalità rumena, sono stati fermati, mentre un terzo complice è ancora in fuga. 

CHI ERA PASQUALE APICELLA – In polizia dal dicembre dal 2014, Pasquale Apicella aveva frequentato il 192esimo corso allievi agenti della Polizia di Stato alla scuola di Trieste. L’agente è stato prima all’ufficio del personale della Questura di Milano, in seguito dal giugno 2016 ha lavorato al commissariato Trastevere e dall’ottobre 2017 era a Napoli, prima al commissariato Scampia e successivamente, dal dicembre 2019, al commissariato di Secondigliano. Aveva fortemente desiderato di entrare nella Squadra mobile ed era un agente scelto di esperienza, sempre in prima linea.

Pasquale, che aveva compiuto 37 anni soltanto lo scorso 13 aprile, era sposato con Giuliana, casalinga di 32 anni dalla quale ha avuto un bambino di 6 anni e una bimba di 3 mesi, il più grande da tempo in cura all’ospedale Bambino Gesù. Viveva a Marano in provincia di Napoli con i suoceri. Apicella, oltre ad essere un poliziotto aveva anche la passione per i tatuaggi. Infatti era un tatuatore e da molti considerato un bravo artista.

IL CORDOGLIO – Dolore è stato espresso dal questore di Napoli, Alessandro Giuliano: “Siamo vicini alla famiglia”. Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dal capo della Polizia, il Prefetto Franco Gabrielli, che in in una nota ha espresso “sentimenti di commossa vicinanza” ai familiari dell’Agente Scelto della Polizia Pasquale Apicella.  “In giornate che vedono impegnate le Forze dell’ordine nei controlli per il contenimento del coronavirus la Polizia di Stato continua l’attività di controllo a presidio di legalità contro la criminalità, pagando un prezzo altissimo con la perdita di un suo uomo”, si legge  nel messaggio di Gabrielli. Il Capo della Polizia ha augurato quindi una pronta guarigione all’altro componente della volante, l’Assistente Capo della Polizia di Stato Salvatore Colucci, rimasto ferito.

Anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris si è unito nell’esprimere il più profondo cordoglio per la tragica morte dell’agente: “Esprimo il più profondo cordoglio, a nome della Città, alla famiglia dell’agente scelto ucciso ed a tutti gli uomini e le donne della Polizia di Stato che ogni giorno sono impegnati con professionalità e sacrificio nella prevenzione e repressione del crimine. Al poliziotto ferito vanno gli auguri di una pronta guarigione”, dice il primo cittadino.

A lui si è unito il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che attraverso la pagina Facebook del suo account ha voluto esprimere il suo dolore e la sua vicinanza alla famiglia dell’agente di polizia e del suo collega rimasto ferito. “Ci addolora profondamente la morte dell’agente scelto di Polizia, il trentasettenne Pasquale Apicella, deceduto questa a notte a Napoli, mentre cercava di sventare una rapina. Siamo vicini al corpo della Polizia e a tutte le forze dell’ordine che lavorano per la nostra sicurezza e, in queste settimane, contribuiscono in maniera determinante a garantire l’applicazione delle misure a tutela della salute pubblica. Il nostro cordoglio alla famiglia, alla moglie e ai due figli di Apicella, un servitore dello Stato. L’augurio di una pronta guarigione per l’altro agente rimasto ferito”, scrive il governatore.