In una delle cinque rapine commesse insieme ad un complice in via di identificazione, una ‘nonninaterrorizzata si gira e si lascia abbracciare da una donna al suo fianco per non vedere la scena. Giuseppe Febbraro, 34enne già noto agli archivi di polizia, le ha commesse tutte tra il 16 e il 29 aprile scorso. Tre supermercati, un tabacchi e una farmacia presenti nella zona occidentale di Napoli e principalmente nel quartiere Soccavo.

E’ stato arrestato lo scorso sabato nel corso di un inseguimento con i Falchi della Squadra Mobile, supportati dagli agenti del commissariato San Paolo di Fuorigrotta. I poliziotti erano riusciti a identificarlo dopo aver acquisito le immagini di videosorveglianza che lo avevano visto protagonista nei precedenti colpi insieme ad un altro uomo. Entrambi viaggiavano in sella a uno scooter rubato lo scorso 15 aprile ed utilizzato per commettere una prima rapina il giorno successivo in una farmacia in via Cassiodoro.

Poi gli altri quattro colpi sempre in sella a scooter rubati. Parcheggiavano e con il volto coperto dal casco e travisato dalla mascherina anti-covid facevano irruzione nelle attività commerciali intimando ai dipendenti la consegna dell’incasso. Il 23 aprile in un supermercato in via Cornelia dei Gracchi a Soccavo. Due giorni dopo sempre in un altro supermercato in via dell’Epomeo.

Sabato scorso, nel giorno della feste dei lavoratori, è stato intercettato dai Falchi in via Croce di Piperno a bordo di uno scooter rubato. I poliziotti gli hanno intimato l’alt ma Febbraro si è dato alla fuga fino a quando, in via Vicinale Paradiso, ha abbandonato il veicolo per proseguire la fuga a piedi ma è stato raggiunto e bloccato nell’intercapedine di un garage dove un’altra persona gli aveva indicato di nascondersi.

Gli agenti, inoltre, hanno effettuato un controllo presso l’abitazione del malvivente in via Vicinale Palazziello dove hanno rinvenuto e sequestrato numerosi capi di abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere le rapine.

Lunedì scorso, 3 maggio, il fermo di polizia giudiziaria per rapina aggravata e ricettazione è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere. Febbraro inoltre è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni, mentre la persona che lo aveva aiutato a nascondersi è stata denunciata per favoreggiamento personale.

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.