Rapina intorno alla mezzanotte nel quartiere Colli Aminei di Napoli. Un uomo, a bordo della sua auto, stava percorrendo viale dei Colli Aminei quando si è accostato a due ragazze diciottenni che stavano passeggiando. Dopo aver fermato l’auto, è sceso e ha approfittato della caduta delle due, che correvano via spaventate, per rubare una borsetta con all’interno uno smartphone.

I carabinieri della stazione di Capodimonte, insieme a quelli del nucleo operativo della compagnia del Vomero, hanno subito individuato e arrestato l’autore del gesto: si tratta di Gaetano Autiero, 38enne di Miano, già noto alle forze dell’ordine.

Alla scena ha anche assistito lo stesso Comandante della Stazione di Capodimonte: affacciato alla finestra di casa sua, che si trova nei pressi del luogo della rapina, ha urlato nei confronti del 38enne, che ha desistito dal rapinare anche la seconda ragazza ed è corso in auto per scappare a tutta velocità.

I carabinieri hanno individuato l’appartamento di Autiero, nel rione San Gaetano, e vi hanno fatto irruzione, recuperando il cellulare – poi restituito alla proprietaria – e arrestando l’uomo. Le due ragazze hanno avuto bisogno di cure mediche e sono state valutate guaribili in 5 giorni.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.