Il settore culturale è tra quelli più colpiti dalla pandemia. Teatri, cinema, concerti, sono stati tra i primi a smettere di operare e saranno tra gli ultimi a riaprire. Anche molte attività commerciali che non possono garantire una distanza, come centri di bellezza e parrucchieri, tarderanno la riapertura dei propri esercizi. Ma per quanto riguarda i luoghi culturali, non si ha ancora un’idea precisa di quanto possano cominciare a vedersi spiragli di speranza di un possibile via libera. Queste attività, infatti, non possono dare certezza di non-assembramento e di tutte le norme necessarie a contrastare il contagio da coronavirus. L’emergenza covid-19 è ancora in via di definizione, con il susseguirsi di fasi e provvedimenti che cambiano in base all’andamento della situazione. Per questo ad Aarhus, in Danimarca, si è dato il via ad una sorta di sperimentazione realizzando un’idea simile al drive-in per il cinema. Il musicista Mads Langer si è esibito di fronte ad un pubblico composto interamente da persone sedute all’interno delle proprie automobili. Gli spettatori, parcheggiati ordinatamente di fronte al palco, hanno potuto ascoltare il concerto sintonizzandosi su una determinata stazione radio, mentre il cantante si esibiva a pochi metri da loro.

CONCERTO DRIVE IN – Questa pandemia da coronavirus ha permesso di riscoprire vecchie tradizioni come quella del drive-in. In particolar modo a dare il via a questa modalità è stato il cinema, dove di fronte ad uno enorme schermo ci sono una distesa di persone in macchina intente a guardare la pellicola proiettata. Ma l’artista Mads Langer ha voluto provare questa soluzione per la musica, permettendo alle persone di ascoltare musica dal vivo mantenendo le regole imposte dall’emergenza covid. Una grande opportunità per consentire nuovamente agli artisti di esibirsi live di fronte ad un pubblico.

Stando agli organizzatori del concerto drive in dell’artista, il tutto si è svolto in sicurezza e con ordine, dall’arrivo del pubblico, alla performance, fino all’abbandono dell’area concerto. Questo è solo il primo di una serie di concerti che si terranno nella stessa area in Danimarca. Ma si sta pensando di estendere questa soluzione anche ad altri Paesi, per aiutare gli artisti che in questo momento sono in difficoltà per il lungo periodo di inattività.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Mini reportage fra i fredags 🚗🎶❤️✨ @dr1tv

Un post condiviso da Mads Langer (@madslanger) in data: