Dei 353 tamponi analizzati in quattro laboratori campani 60 sono risultati positivi. E’ questo il bilancio di lunedì 16 marzo nella regione governata da Vincenzo De Luca che vede salire il numero dei contagiati a 460 a 20 giorni dai primi casi di positività al coronavirus.

I decessi sono fermi a 12 dopo che è risultato positivo il tampone post mortem effettuato su un uomo di 66 anni di Ariano Irpino (Avellino) deceduto venerdì scorso.

IL BOLLETTINO DEL 16 MARZO – L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che dal pomeriggio di oggi sono stati esaminati: presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno 213 tamponi (dove sono presenti due laboratori, ndr), di cui 44 risultati positivi; presso l‘ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona (Salerno) 29 tamponi di cui 5 positivi; presso l’ospedale Moscati di Avellino 34 tamponi di cui 7 positivi. Come per gli altri fino ad oggi esaminati, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità anche per questi 56 tamponi risultati positivi nelle sessioni del pomeriggio e della sera e che si aggiungono ai 4 risultati positivi nella sessione mattutina del Cotugno dove complessivamente sono stati analizzati 77 atamponi.