Sono 128.343 i casi di coronavirus nel mondo secondo il conteggio della Hohns Hopkins University. Il numero dei morti sale a 4.720 da quando a dicembre è scoppiata l’epidemia in Cina. Il bollettino dei contagi sale di giorno in giorno e aumentano le zone di contagio in tutto il mondo con misure sempre più restrittive. Ma in questo scenario c’è una buona notizia: la Cina è riuscita a combattere il focolaio. L’ultimo bollettino infatti annuncia appena 8 casi registrati in un solo giorno, 7 decessi ma soprattutto le guarigioni all’80%.

Numeri che lasciano sperare nel buon esito di questo momento nero anche in Italia. La Commissione sanitaria nazionale cinese (Nhc) ha riferito anche che 6 morti fanno capo alla provincia dell’Hubei, l’epicentro dell’epidemia, e uno a quella dello Shandong. Sono 1.318 i pazienti dimessi dagli ospedali che portano le guarigioni complessive a 64.111, pari a quasi l’80% (79,33%) degli 80.813 contagi finora accertati.

Anche la situazione della Corea del Sud lascia intravedere il lieto fine. Per la prima volta dall’inizio dell’epidemia ci sono state più guarigioni che contagi. o hanno reso noto le autorirà di Seul segnalando solo 110 nuovi casi che confermano il trend al ribasso.