“L’Italia sta attraversando una condizione difficile e la sua esperienza di contrasto alla diffusione del coronavirus sarà probabilmente utile per tutti i Paesi dell’Unione europea. Si attende quindi, a buon diritto, quanto meno nel comune interesse, iniziative di solidarietà e non mosse che possono ostacolarne l’azione”. È quanto afferma una nota del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

L’ULTIMO BOLLETTINO – Sono 12.839 le persone attualmente positive al coronavirus in Italia. Il numero totale, comprensivo dei guariti e dei deceduti, è di 15.113, più 2.651 rispetto a ieri. E’ quanto emerge nell’ultimo bollettino, diramato poco dopo le 18 del 12 marzo, dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 189, dato che porta il bilancio totale a 1016 morti. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 1153, i guariti 1258 (213 in più rispetto a ieri). Il numero dei ricoverati con sintomi è di 6.650 mentre le persone in isolamento domiciliare sono 5.036. Ben 2.162 risultate positive al covid-10 hanno violato quarantena. Tra i contagiati ci sono anche 691 operatori sanitari.

LE REGIONI – i casi attualmente positivi sono 6.896 in Lombardia, 1.758 in Emilia-Romagna, 1.297 in Veneto, 554 in Piemonte, 570 nelle Marche, 352 in Toscana, 243 in Liguria, 174 in Campania, 172 nel Lazio, 148 in Friuli Venezia Giulia, 98 in Puglia, 102 nella Provincia autonoma di Trento, 103 nella Provincia autonoma di Bolzano, 111 in Sicilia, 62 in Umbria, 78 in Abruzzo, 39 in Sardegna, 26 in Valle d’Aosta, 32 in Calabria, 16 in Molise e 8 in Basilicata.