Sono più di 15 milioni le persone nel mondo contagiate dal coronavirus dall’inizio della pandemia, secondo gli ultimi dati forniti dalla Johns Hopkins University. Precisamente sono state 15.250.804 le contagiate dal Covid-19, 623.897 i morti in tutto il mondo. Secondo un calcolo dell’Afp in Europa i contagi sarebbero oltre i tre milioni.

IN AMERICA – Gli Stati Uniti si avviano verso i 4 milioni di casi. Quasi 1.200 i morti e oltre 71mila i contagiati nelle ultime 24 ore. Restano il Paese più colpito con 143.190 morti su un totale di almeno 3.970.906 casi. Il Presidente Donald Trump ha detto di voler vedere aperte le scuole “al 100%” visto che i bambini “non trasmettono il virus molto facilmente, non lo prendono facilmente e non lo portano a casa facilmente”. A Washington la mascherina è obbligatoria ogni volta che si esce di casa.

Non migliora la situazione in Brasile. In 24 ore record di contagi: 67.860 e 1.284 i decessi. I dati sono stati resi noti dal Consiglio nazionale dei segretari sanitari e dal ministero della Sanità. Tra gli Stati più colpiti quello di San Paolo con 16.777 contagiati. Il presidente Jair Bolsonaro ha parlato ai sostenitori indossando la mascherina. Bolsonaro – negazionista sulla pandemia, l’aveva definita solo un’”influenzetta” – è risultato per la terza volta positivo al tampone. In totale i contagi nel Paese sono 2.227.514, 82.771 i decessi. È preoccupante l’emergenza in America Latina: oltre 4 milioni i nuovi casi. Record in Argentina: in un giorno 5.782 positivi per un totale di 141.900; 2.588 i morti. Particolarmente colpito anche il Messico: 362.274 contagiati e 41.190 morti.

Nuovo record anche in Sudafrica: in 24 ore 572 decessi per un totale di 5.940. Proteste di ristoratori e commercianti per il divieto di vendere alcolici. Limitazioni anche in Arabia Saudita: per la prima volta nell’era moderna i musulmani dall’estero non potranno partecipare al pellegrinaggio alla Mecca. L’evento sarà limitato a circa 1.000 pellegrini tra cui residenti stranieri nel regno e operatori sanitari e del personale di sicurezza per ringraziarli del loro lavoro contro il covid-19. Di solito sono 2,5 milioni i musulmani che visitano i luoghi sacri dell’Islam alla Mecca e Medina. Terzo Paese più colpito al mondo è l’India, con 1.238.798 casi e 29.861 morti.

L’OMS AVVERTE SUL VACCINO – “Dobbiamo poter guardare le nostre comunità negli occhi e assicurarle che abbiamo preso tutte le precauzioni possibili affinché il vaccino sia sicuro ed efficace prima di poterlo distribuire” ha detto Mike Ryan, direttore del programma emergenze dell’Oms. “Realisticamente dovremo aspettare i primi mesi del 2021 per vedere le persone vaccinarsi”, ha anticipato Ryan. “Mentre certamente in Europa occidentale la malattia è sotto controllo – ha aggiunto – abbiamo ancora trend preoccupanti nell’Europa meridionale e nei Balcani, quindi non siamo ancora fuori pericolo nell’ambiente europeo. Serve una vigilanza costante. Le Americhe – aggiunge – sono ancora il principale punto caldo ma la malattia inizia ad accelerare in Africa”.