La mamma aveva avuto un malore dentro casa ed era svenuta, così suo figlio, un bambino di soli 6 anni di San Vitaliano, vicino Nola, è sceso in strada così come si è trovato, a piedi scalzi, piangendo disperatamente per cercare di catturare l’attenzione. Non ha trovato altro modo di aiutarla, e alla fine ha funzionato: spostandosi lungo via Roma, in pieno centro storico, si è imbattuto in una gazzella dei carabinieri. Le strade erano semi-deserte per via della zona rossa.

I militari hanno notato il bambino e si sono avvicinati per consolarlo, in quel momento il piccolo ha riferito agli agenti del problema. Prima di uscire in casa – ha riferito – avrebbe anche provato a scuotere e chiamare sua madre, che aveva però perso i sensi.

I carabinieri – riferisce Il Mattino – hanno forzato il cancello d’ingresso, che nel frattempo si era chiuso automaticamente alle spalle del piccolo. Saliti al primo piano hanno trovato la donna riversa sul pavimento, svenuta, mentre il bambino è rimasto con un carabiniere.

Un’ambulanza è giunta immediatamente sul posto e ha trasportato la donna all’ospedale di Nola, mentre i militari hanno tenuto compagnia al piccolo giocando con lui per allentare la tensione. La mamma, 35enne, è stata sottoposta ad accertamenti e si è ripresa immediatamente.

Sono stati subito allertati i soccorsi: sul posto è giunta un’ambulanza del 118. I sanitari hanno soccorso la donna, trasportata all’ospedale di Nola. Il piccolo è rimasto con i carabinieri fino all’arrivo di alcuni parenti ai quali è poi stato affidato. La donna, 35 anni, sottoposta ad accertamenti e cure mediche, si è ripresa rapidamente e in questo momento si trova sotto osservazione.