Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella non ha potuto accogliere all’aeroporto di Ciampino di Roma le salme di Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci, l’ambasciatore italiano e il carabiniere morti in un agguato nella Repubblica Democratica del Congo lunedì mattina. Ad accogliere i corpi il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il ministro dell’Interno Lorenzo Guerini e quello degli Esteri Luigi Di Maio.

Ad anticipare l’assenza del Capo dello Stato un comunicato diffuso dal Quirinale nel quale si spiegava come Mattarella sia stato colpito da un disturbo vestibolare. “Il Presidente Mattarella, a causa di un disturbo vestibolare, è stato purtroppo costretto ad annullare la sua presenza all’Aeroporto militare di Ciampino per il rientro delle salme dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci”.

 

Il vestibolo è quella porzione interna all’orecchio che contiene i recettori dell’equilibrio. Un disturbo vestibolare, che può essere caratterizzato da un’infiammazione del nervo vestibolare, può causare vertigini e giramenti di testa. Può essere causato da un virus. Il disturbo può durare anche una decina di giorni. Le vertigini possono essere accompagnate da nausea, vomito e nistagmo. Il disturbo si tratta con farmaci e può essere necessaria anche una fisioterapia specifica.

Vito Califano