La sfida resta quella di vaccinare “tutti i cittadini di Napoli entro l’estate“. E’ quanto annuncia il governatore della Campania Vincenzo De Luca nel corso della cerimonia di consegna a Trenitalia del primo dei 15 treni ‘Rock’ previsti per il 2021. “Oggi completiamo al 100% l’utilizzazione della seconda dose di vaccino, ma i vaccini sono finiti”, ma la sfida è vaccinare “tutti i cittadini di Napoli entro l’estate”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, parlando nel corso della cerimonia di consegna di un nuovo treno per i pendolari.

“Avevamo l’obiettivo di vaccinare tutti i cittadini campani vaccinabili: 4,6 milioni, entro il 2021. Avevamo e abbiamo ancora un obiettivo intermedio, vaccinare tutti i cittadini di Napoli entro l’estate, ma ci devono arrivare i vaccini”, ha proseguito il governatore. “Tra qualche giorno cominciamo a vaccinare gli ultra 80enni e le categorie più fragili, con problemi oncologici o immunodepressi. Dal punto di vista organizzativo – ha aggiunto De Luca – abbiamo messo a punto una macchina straordinaria, siamo in grado di fare 50mila vaccini al giorno, tenendo conto che dobbiamo moltiplicare per due perché dobbiamo fare la seconda dose. Siamo impegnati all’ultimo respiro e credo con livelli di efficienza che l’Italia intera ci invidia”.

LA PIATTAFORMA PER GLI OVER 80 – Al terzo giorno di apertura della piattaforma telematica per l’adesione al piano vaccinazioni riservato ai cittadini campani over 80, è stata già superata quota 50mila iscritti. Il link per prenotarsi è adesionevaccinazioni.soresa.it. Possono aderire anche coloro che compiono gli 80 anni nell’arco del 2021.

Al momento dell’adesione – precisa una nota dell’Unità di Crisi regionale – è necessario fornire un indirizzo email e un recapito cellulare, che saranno utilizzati in fase di convocazione per la somministrazione della prima dose del vaccino. La piattaforma richiede la verifica del numero di cellulare fornito tramite un codice inviato via SMS.
Sarà cura del centro vaccinale procedere con la successiva convocazione, che avverrà al termine della prima fase della campagna, quindi al termine della somministrazione delle seconde dosi a chi si è già vaccinato con la prima.

APPELLO ANTI-ASSEMBRAMENTI – Poi l’appello dopo gli assembramenti dello scorso weekend con diverse persone in giro senza mascherina: “Tenetevela anche quando andiamo a dormire. Noi come Campania siamo in zona gialla da parecchie settimane e questo non è un regalo – precisa De Luca – ma una condizione di vantaggio per tante attività economiche: ristoratori, albergatori, che hanno avuto un po’ di respiro, ma stiamo attenti perché se facciamo gli squinternati noi fra una settimana chiudiamo tutto”.

“Gli assembramenti che abbiamo avuto questo fine settimana sono da irresponsabili bisogna dirlo con chiarezza. Non è che la sera andiamo nell’area dei baretti e facciamo quello che vogliamo, non è possibile. Centinaia di persone senza mascherina – aggiunge il governatore campano – ma stiamo scherzando? Allora dobbiamo sapere che il problema lo risolviamo quando avremo terminato la campagna di vaccinazione. Più ci sono restrizioni più dobbiamo essere previdenti e responsabili”.

L’appello è soprattutto ai più giovani: “Lo dico ai ragazzi, ai giovani: non fate i fenomeni, perché chi si toglie la mascherina non è un fenomeno. È un imbecille fenomenale, ma è un imbecille”.

 

 

Redazione