È un doogle elegante e ottimista quello di oggi, primo dicembre, realizzato da Google. Dedicato alle festività del mese di dicembre, quindi in particolare a quelle natalizie, che si festeggiano in tutto il mondo. Un uccellino appollaiato, lettere colorate e luci natalizie a decorarle. Perché sarà sicuramente un Natale diverso: con restrizioni, misure anti-contagio e anti-assembramento per via dell’emergenza coronavirus. Ma ci saranno comunque i regali, le messe, le vacanze dalla scuola e la possibilità di stare in famiglia, come ogni anno. Dicembre, nonostante tutto, resterà comunque il mese di Natale. Un messaggio ottimista, quindi, quello lanciato dal doodle.

In Italia, per esempio, sono ben cinque i giorni festivi: si comincia dall’8, Festa dell’Immacolata Concezione; il 24 la vigilia e il 25 Natale; il 26 è Santo Stefano; il 31 è San Silvestro, la vigilia di Capodanno. A ogni Paese, però, le sue tradizioni: in Germania si festeggia San Nicola, il 6 dicembre; in Islanda non c’è un solo Babbo Natale ma 13, chiamati jólasveinar, che arrivano nell’arco di 26 giorni, e la festa finisce solo quando se ne va l’ultimo, il giorno dell’Epifania, il 6 gennaio; in Danimarca i bambini si travestono da folletti durante l’avvento; in Finlandia esiste anche Mamma Natale. E poi ci sono tutte le usanze particolari legate al giorno di Natale.

Le December Holidays riguardano però anche altre feste, anche a tema religioso. Si festeggia per esempio l’Hanukkah ebreo, che quest’anno cade tra il 10 e il 18, in ricordo della consacrazione di un nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme dopo la liberazione della Giudea nel 200 a. C. Negli Stati Uniti, dal 26 dicembre al primo gennaio, la comunità afro-americana festeggia la Festa della Luce. Molto sentito nei Paesi del Commonwealth è il Boxing Day, il 26 dicembre, Santo Stefano, presa dai tifosi di tutto il mondo come sinonimo della giornata di campionato inglese, Premier League, che si tiene proprio quel giorno. Il 31 dicembre in Giappone si festeggia l’Ōmisoka, che si celebra come un saluto all’anno vecchio e un’accoglienza a quello nuovo.