Sbarcheranno tra Genova e Civitavecchia i crocieristi italiani arrivati nel capoluogo della Liguria stamattina alle 8:00. Era in arrivo da Marsiglia la nave Msc Grandiosa. Circa 150 i passeggeri risultati positivi ai tamponi anti-covid di “metà crociera” effettuati prima dello sbarco. Gli italiani residenti nel Nord sono sbarcati a Genova, una quarantina in tutto; quelli residenti nel centro sud sbarcheranno invece a Civitavecchia. Lo ha fatto sapere in una nota la Protezione Civile. Genova Today scrive che dopo la nave fermerà a Palermo e quindi a Malta. La maggior parte dei positivi è asintomatica, ha comunicato la società.

La nave trasportava almeno quattromila persone. I passeggeri della nave erano in maggioranza italiani. In attesa dell’Intervento di Sanità Marittima (Usmaf), la società armatrice, Capitaneria di Porto e Protezione Civile sono stati isolati nelle rispettive cabine. Lo scafo non potrà lasciare Genova prima della completa sanificazione. Doveva partire per Civitavecchia alle 17:00. Il rientro dei passeggeri avverrà su mezzi protetti a carico della società armatrice mentre gli stranieri saranno collocati in una Rsa a Genova. Disponibili dei posti anche in una Rsa in Piemonte.

Il personale di Protezione civile, con il coordinamento di Usmaf e in collaborazione con Prefettura, Capitaneria di Porto e autorità sanitarie, “è stato attivato per consentire, nella giornata di oggi, i trasferimenti protetti e in sicurezza dei passeggeri positivi che risiedono nel Nord Italia verso il loro domicilio, dove potranno effettuare la quarantena previste dalle disposizioni nazionali vigenti. Tra i positivi a bordo – si legge in una nota – anche alcuni passeggeri stranieri che oggi verranno trasferiti in strutture a bassissima intensità di cura in Liguria o anche fuori regione, dove trascorrere il periodo necessario fino alla negativizzazione dei tamponi, in modo da poter far rientro nei Paesi d’origine. Effettuate queste operazioni, la nave proseguirà il viaggio verso il porto di Civitavecchia dove, con medesime modalità, si procederà allo sbarco dei passeggeri positivi residenti nel Centro e Sud Italia e al loro trasferimento protetto e sicuro verso le loro abitazioni per la quarantena. Tutti i trasferimenti e anche le degenze nelle strutture Covid per i passeggeri stranieri sono a carico di Msc Crociere“.

La società adotta dallo scorso agosto protocolli che prevedono controlli sanitari stretti (come i tre tamponi, 48 ore prima dell’imbarco, all’imbarco e a metà crociera oltre a sanificazioni continue dei locali) e un’assicurazione per coprire le spese sanitarie e correlate che i rimborsi per la vacanza perduta. Il “Protocollo di sicurezza e salute” di Msc Crociere prevede, tra l’altro, la vaccinazione di tutti i passeggeri e dell’intero equipaggio – i membri di quest’ultimo vengono testati ogni due giorni. “Sulla nave vige poi il distanziamento fisico, oltre all’obbligo di indossare la mascherina e alla sanificazione continua degli ambienti e delle superfici di contatto”, si legge ancora nel comunicato.

Bloccata intanto una crociera, con quasi tremila passeggeri, per lo più tedeschi, a Lisbona, capitale del Portogallo,  che non tornerà alle Isole Canarie spagnole. Almeno 68 i contagiati a bordo, tra cui 60 membri dell’equipaggio. La compagnia AIDA Cruises ha deciso di mettere fine alla crociera “nell’interesse della sicurezza e della salute dei suoi passeggeri e dell’equipaggio”. I contagiati sono asintomatici o lievemente sintomatici. La maggior parte è stata ospitata negli hotel della città per rispettare la quarantena. I passeggeri di età superiore ai 12 anni e l’equipaggio sono stati tutti “completamente vaccinati” e testati due volte prima di salire a bordo. I primi passeggeri negativi al test hanno iniziato a sbarcare all’alba per essere portati in autobus “all’aeroporto di Lisbona per tornare alla loro destinazione originale”.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.