A 88 anni la voglia di gelato era irrefrenabile. Così è andato in un noto fast food di Casoria ma all’ingresso i guardiani lo hanno bloccato: non aveva il green pass e dunque non poteva entrare per prendere il suo desiderato gelato. L’anziano non ci ha visto più ed ha estratto la pistola, minacciando il guardiano che gli aveva impedito l’accesso.

L’episodio è avvenuto in un noto fast food di Casoria. L’anziano ha provato ad entrare ma ha dovuto fare i conti con la solerzia di un vigilante che gli ha chiesto di esibire la certificazione verde come previsto per legge. Essendone sprovvisto l’ingresso gli è stato precluso.
L’88enne ha così estratto una pistola e l’ha puntata contro la guardia, pretendendo di entrare. Dopo qualche attimo di tensione, l’88enne ha cambiato idea e si è allontanato. I carabinieri della stazione di Casavatore e di quelli di Casoria sono intervenuti e dopo aver raccolto la descrizione dell’uomo lo hanno individuato e raggiunto a casa.

Dopo quella che i Carabinieri hanno definito “una strenua resistenza”, durante la quale l’anziano si è rifiutato di aprire la porta, i militari, con la collaborazione dei vigili del fuoco, hanno sfondato la porta. Sequestrata una pistola scacciacani di metallo, priva del tappo rosso e con 11 colpi nel serbatoio. L’88enne è stato denunciato per minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.