È stato un sabato sera di sangue a Napoli nella zona delle passeggiate in riva al mare. Intorno alle 6 di questa mattina, i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli sono intervenuti presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Cardarelli. A poca distanza l’uno dall’altro due persone hanno chiesto di essere soccorse perché ferite alle gambe da colpi d’arma da fuoco.

Secondo una prima sommaria ricostruzione, ora al vaglio dei militari, sarebbero state ferite in zona Mergellina. Indagini in corso per chiarire dinamica. Non sono in pericolo di vita
Il primo ferito è del 2002, è di Marano ed è incensurato. Ha riportato due ferite da colpi di arma da fuoco a entrambe le gambe. Sarebbe stato ferito nei pressi degli Chalet di Mergellina, lungo Via Caracciolo. È tuttora ricoverato ma non è in pericolo di vita.

Il secondo è napoletano e ha 28 anni. Un proiettile l’ha raggiunto al piede destro. Anche lui era nei pressi degli chalet. È stato già dimesso con 10 gg di prognosi. In corso accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Bagnoli per verificare se i due eventi siano legati e per chiarirne la dinamica.

Nella stessa zona, più avanti, in piazza Vittoria, intorno alla stessa ora si stava verificando un’altra violenza tra giovanissimi. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli hanno arrestato per rapina un 16enne incensurato della periferia orientale della città. Erano le 4 e il giovane era in Piazza Vittoria, in sella ad un grosso scooter. Insieme ad un’altra persona armata di pistola, ancora in fase di identificazione, ha rapinato un coetaneo di Ercolano, sottraendogli il motorino.

Il minore non ha avuto fortuna e alcuni automobilisti che hanno assistito alla scena sono riusciti a fermarlo, in attesa che i Carabinieri arrivassero sul posto. Il complice è fuggito ma il 16enne è finito in manette. Addosso nascondeva un bastone telescopico di circa 45 centimetri. In attesa di giudizio sarà tradotto presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. Lo scooter su cui erano a bordo è risultato denunciato come rubato proprio ieri.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.