È arrivato dopo alcune ore di silenzio il messaggio di Carlotta Proeitti, 37 anni, figlia di Gigi, scomparso ieri a 80 anni, proprio il giorno del suo compleanno. La secondogenita dell’attore, regista, cantante, doppiatore romano ha lasciato sui social un messaggio di cordoglio per la scomparsa del padre e di ringraziamento per la solidarietà e l’affetto dimostrati dagli italiani a Gigi Proietti e alla sua famiglia.

“Ho pensato tanto a questo momento, l’ho sognato, ne sono stata terrorizzata – ha scritto – Un papà famoso vuol dire tante cose, tra queste non avere un’intimità perché quando esce la “notizia” si scatena lo “scoop”… tutte parole che col momento che vivi non c’entrano niente. Malgrado questo però, le vostre parole e tutti i messaggi che ci stanno arrivando corrispondono all’amore che tutti provavate per papà. Voglio dire grazie con tutto il cuore ad ognuno di voi e lo farò, piano piano. Il dolore è forte, ma sappiamo che non è solo nostro, questo lutto è di tutti. Papà ha vissuto per il suo pubblico e il vostro affetto lo dimostra. Grazie e ancora grazie per tutto questo amore.”

 

Ho pensato tanto a questo momento, l’ho sognato, ne sono stata terrorizzata. Un papà famoso vuol dire tante cose, tra…

Pubblicato da Carlotta Proietti su Lunedì 2 novembre 2020

Carlotta Proietti ha 37 anni, la sorella Susanna 42. Entrambe lavorano nel mondo dello spettacolo – rispettivamente cantautrice e attrice la seconda e costumista e scenografa la prima. Figlie di Gigi Proietti e Sagitta Alter, ex guida turistica svedese (i due, insieme dal 1962, non si sono mai sposati). “Un giorno mamma era davanti alla porta, scura in volto – ha raccontato una volta in un aneddoto familiare Susanna Proietti – ‘Ha telefonato la scuola, so che ti hanno scoperta mentre fumavi. E adesso a papà glielo dici tu’. Andai da mio padre. Bussai alla porta del suo studio. ‘Devo confessarti una cosa, papà’. Lui stava sfogliando il giornale. Alzò lo sguardo. ‘Dimmi, amore di papà, che c’è?’. ‘Ecco, vedi … Stamattina a scuola mi hanno scoperta a fumare una sigaretta’. Sorpreso mi domandò: ‘E perché, non si può fumare a scuola?’”. I funerali di Gigi Proietti si terranno giovedì 5 novembre a Piazza del Popolo a Roma. La sindaca Virginia Raggi ha proclamato il lutto cittadino.