Un noto negozio di giocattoli del Vomero, quartiere collinare di Napoli, che ha riaperto nella giornata del 18 maggio dopo oltre due mesi di chiusura dovuti al lockdown, esprime attraverso le sue vetrine la protesta contro il governo. In particolare, Vincenzo Vespoli, titolare dell’omonimo negozio di giocattoli di via Scarlatti, ha realizzato una vetrina in cui ringrazia quelli che considera “i nuovi supereroi“.

Nella vetrina compaiono, quindi, dei manichini vestiti con camici, guanti e mascherine indossati abitualmente da medici e infermieri. Tra questi spicca una foto del professor Paolo Ascierto. Il ricercatore dell’Istituto dei tumori Pascale di Napoli, infatti, con la sua ricerca sul farmaco Tocilizumab applicato su pazienti affetti da Coronavirus è diventato uno dei volti simbolo della lotta alla terribile infezione.

Anche il commerciante, quindi, ha voluto prestare omaggio ad Ascierto e al suo staff, esponendo accanto al volto del celebre oncologo la frase “Onore a voi! Ecco i nuovi supereroi“. Vespoli ha utilizzato una intera vetrina non per promuovere i propri prodotti ma, oltre che per ringraziare gli operatori sanitari, anche per protestare contro il governo. Infatti il negoziante si sente abbandonato e anche contro chi ha fatto solo “chiacchiere sottovalutando l’epidemia e ha messo a rischio la nostra vita“. Inoltre lamenta che “i dipendenti non hanno ancora ricevuto un euro di cassa integrazione e non sarà nulla come prima poiché l’affluenza è molto bassa e ne passerà di tempo prima che le persone torneranno ad avere fiducia e a comprare nei negozi“.