Il destino ha voluto così”. È con queste parole, affidate ai social network, che il marito di Alessandra De Rosa ha comunicato il decesso della moglie 31enne, da metà ottobre ricoverata nel reparto di terapia intensiva del Policlinico di Napoli a causa del Covid-19 dopo aver partorito prematuramente due gemelli, entrambi positivi ma fortunatamente in discrete condizioni di salute.

Nella giornata di venerdì il virus ha avuto la meglio su Alessandra, non vaccinata e già madre di tre bambini: oggi nella chiesa del Sacro Cuore di Arzano, comune a nord di Napoli, si svolgeranno i funerali della donna.

Tanti i messaggi di cordoglio rivolti alla famiglia. Massimo, compagno di vita e di lavoro di Alessandra, l’ha salutata con queste parole: “Il destino ha voluto così. Così crudelmente feroce, ti ha strappato dalle mie braccia. Sarò eternamente orgoglioso di te della donna che eri. Sei stata una mamma esemplare e una moglie perfetta. E’ solo un arrivederci. Ti amerò per tutto il resto della mia vita”.

Una storia ormai tragicamente comune: nel corso degli ultimi mesi sono stati diversi infatti i casi di mamme incinte e non vaccinate che hanno dovuto fare i conti con gravidanze travagliate e, in alcuni casi, al decesso, come purtroppo accaduto nel caso di Alessandra.

I medici del Policlinico, viste le gravi condizioni della 31enne, sono stati costretti al ricovero in terapia intensiva e a sedare la donna: i gemellini sono stati fatti nascere prematuri mentre Alessandra tragicamente non si è più ripresa. 

Tanti i messaggi di vicinanza e solidarietà anche sui social di “Le Torte di Max & Ale”, l’attività che Alessandra e Massimo avevano aperto insieme diversi anni fa, specializzandosi nella realizzazione di torte decorate con pasta da zucchero.

Redazione