È fuori pericolo il bambino di 11 anni che era stato ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli con una severa polmonite da Covid-19, tanto da essere intubato nel reparto di terapia intensiva. 

Mattias, 11enne di Gragnano (Napoli), era stato ricoverato lo scorso 8 novembre: il bambino era arrivato in ospedale quando già presentava delle condizioni ritenute gravi dai medici al punto da rendere impossibile il trasferimento all’ospedale Cotugno, specializzato nella cura delle malattie infettive.

Oggi, come reso noto dalla direzione generale dell’Azienda ospedaliera Santobono-Pausilipon, è stato estubato e respira spontaneamente. 

Una buona notizia per il bambino che domani festeggerà col personale del reparto che lo ha assistito in questi giorni difficili il compleanno che non ha potuto festeggiare proprio a causa del Covid.

Nei prossimi giorni è previsto invece il trasferimento presso l’Unità operativa complessa di Fisiopatologia respiratoria dell’ospedale Monaldi, diretta dal dottor Giuseppe Fiorentino, che ha supportato l’equipe del Santobono nell’assistenza, per proseguire con un percorso di riabilitazione respiratoria.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia